Non solo buone prassi, ma anche obblighi contrattuali

Nicoletti & Associati Srl

Cosa succede se un lavoratore non partecipa alla formazione obbligatoria prevista dall'Accordo Stato-Regioni?


A tale interrogativo risponde una recente sentenza della Cassazione (Cass. Civ., Sez. Lav., 7/1/2019 n.138), la quale stabilisce che l’obbligo del lavoratore di partecipare agli incontri formativi ha natura contrattuale.

Ne consegue che il dipendente che non rispettasse tale regola violerebbe il contratto di lavoro.

Nicoletti & Associati SrlLa Corte, quindi, ha ritenuto che la mancata partecipazione alla formazione sulla sicurezza rappresenti una grave violazione degli obblighi di diligenza e correttezza da parte del lavoratore, tale da ledere il vincolo fiduciario e da rendere giustificata la sanzione del licenziamento.



Pertanto, partecipare agli incontri di formazione non è solo importante per prendersi cura della propria sicurezza (come prevede il D.Lgs. 81/08), ma è anche un dovere del lavoratore nei confronti del datore di lavoro, tanto quanto è un dovere per il datore fornire al lavoratore la necessaria formazione.

Per saperne di più

contattaci!

La Squadra della Nicoletti & Associati





Nicoletti & Associati Srl © 2014
Sede Legale: Via Casagrande 10, 31029 Vittorio Veneto (TV)             Sede Operativa: Z.I. Gresal 36, 32036 Sedico (BL)
Contatti: Tel +39 0437 82499     Fax +39 0437 853894     E-mail: info@nicolettieassociati.it
P.IVA e C.F. 04620640260